SIAE per le imprese: tutte le infomazioni

In questo articolo vi illustreremo tutto sulla SIAE per le imprese. Risponderemo a cosa è la SIAE, quando e perché pagarla e vi forniremo i dettagli su tariffe e sconti.

Indice

1 SIAE: cos’è?
2 SIAE: cosa fa?
3 Perché si paga la SIAE
4 Quando si paga la SIAE?
5 Musica di sottofondo in pubblici esercizi
6 Come pagare meno grazie a Confartigianato
7 Tariffe SIAE 2020 

SIAE: Cos’è?

La SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori, è una società di gestione collettiva del diritto d’autore, cioè un ente costituito da autori ed editori che sono gli associati. La SIAE si occupa dell’intermediazione dei diritti d’autore. La SIAE per le aziende ha delle particolari licenze che sono diverse da quelle per i privati.

Ogni anno la SIAE rilascia più di 1,2 milioni di licenze per l’utilizzo di opere da essa tutelate.

La SIAE ha una rete capillare di uffici SIAE dislocati su tutto il territorio nazionale, che rilasciano ogni giorno migliaia di autorizzazioni, raccogliendo compensi e tutelando decine di milioni di opere italiane e straniere.

SIAE: Cosa fa?

La SIAE si occupa dell’intermediazione dei diritti d’autore. Gli autori e gli editori che detengono i diritti economici sulle loro opere possono affidarne la tutela a SIAE che raccoglie le somme spettanti agli associati e le distribuisce a ciascuno di essi. In pratica la SIAE garantisce ad autori ed editori la remunerazione del loro lavoro. E ciò lo fa per tutti i generi artistici: musica, lirica, cinema, teatro, letteratura, arte visiva, radiotelevisione.

Perché si paga la SIAE ?

Le opere dell’ingegno, frutto di un’attività intellettuale, sono protette dalla legge sul diritto d’autore. Per questo occorre chiedere una licenza, in modo da essere in regola come utilizzatori durante la riproduzione di un’opera, dai concerti alla radio e televisione, dai teatri alle sale ballo, dal cinema ai bar, nell’Internet, nella telefonia mobile e così via. I compensi richiesti costituiscono la retribuzione di chi ha lavorato alla creazione di un’idea e danno valore all’intera industria creativa.

Quando si paga la SIAE ?

Per potere utilizzare un’opera dell’ingegno, sia essa una canzone, una composizione, uno scritto, ecc., occorre pagare i diritti all’autore della stessa ogni volta che si utilizza un’opera i cui diritti sono detenuti dalla SIAE e che non sia caduta in pubblico dominio.

Coloro ch utilizzano le opere tutelate dalla SIAE costantemente, come musica da ambiente, ad esempio: bar, ristoranti, palestre, hotel, negozi, ecc. devono pagare la licenza annuale.

Musica di sottofondo in pubblici esercizi

Il permesso per musica di sottofondo autorizza l’utilizzo della musica in pubblici esercizi, quali ad esempio bar, ristoranti, palestre, negozi, hotel per la sonorizzazione del locale finalizzata a rendere più gradevole la permanenza. La diffusione può avvenire tramite apparecchi radiofonici, altri apparecchi audio, televisori ecc.  

Per la musica di sottofondo il compenso per diritto d’autore si corrisponde tramite abbonamento annuale o periodico.

Dal primo gennaio 2017 è in vigore un nuovo sistema tariffario. Gli importi da corrispondere sono determinati in funzione del tipo di apparecchio utilizzato per la diffusione della musica e della superficie del locale (mq), con maggiorazioni se in presenza anche di aree sonorizzate esterne.

N.B.
Dal permesso per musica di sottofondo sono escluse le altre tipologie di utilizzazioni che possono avere luogo nei pubblici esercizi come, ad esempio, feste da ballo ed esecuzioni dal vivo, in quanto nei suddetti casi la diffusione delle opere non ha funzione di mera sonorizzazione dei locali ma costituisce attrattiva o richiamo per la clientela.

Come pagare meno grazie a Confartigianato

La Convenzione per il pagamento dei diritti d’autore per la “Musica d’ambiente” trasmessa nei laboratori artigiani, negli ambienti di lavoro non aperti al pubblico, nei negozi di vendita aperti al pubblico e nei pubblici esercizi (bar, ristoranti ecc), prevede che gli associati alla Confartigianato, dietro presentazione della tessera associativa, usufruiscano di una riduzione del 25% sulle tabelle tariffarie SIAE 2019.
La Convenzione è applicabile anche ai compensi previsti per l’utilizzo di musica nelle attese telefoniche e per gli apparecchi installati su automezzi pubblici, per i quali, quindi, le imprese associate possono usufruire di una riduzione pari al 40%.

Al fine di usufruire della riduzione è necessario versare i compensi previsti per i diritti d’autore entro mese di febbraio 2020.

Tariffe SIAE 2020 disponibili a breve

–Laboratori Artigiani e Negozi 2020

–Pubblici Esercizi 2020

–Trattenimenti Musicali senza Ballo 2020

–Attese Telefoniche su Telefonia Fissa 2020

–Musica di Sottofondo in Automezzi Pubblici 2020

Il rinnovo può essere effettuato sia online, all’indirizzo:

https://www.siae.it/it/sol_mda/u/subscription, se in possesso delle credenziali, sia rivolgendosi agli sportelli SIAE in tutta Italia.

Per ulteriori informazioni sulla normativa relativa al diritto d’autore e sulle modalità per sottoscrivere gli abbonamenti a prezzi scontati, contattaci.